Smart Factory: come trasformare i dati in innovazione

Mercoledi 24 febbraio 2016, ore 18.00 – 20.00  
Dato il numero alto di adesioni l’evento si tera presso la sede Confindustria delegazione di Cittadella in Via Borgo Sole, 1. Da navigatore o Gps impostare Via Borgo Padova, 108.
Alessio Passalacqua
Il seminario informativo ha come maggiore obiettivo quello di fornire una panoramica sulle metodologie di analisi dati che stanno rivoluzionando il mondo e di illustrare come queste possano essere implementate nelle aziende per attuare controlli di processo avanzati integrati nei sistemi di produzione.
Il seminario informativo è rivolto ad ingegneri e tecnici R&D, staff del laboratorio controllo qualità, operatori e responsabili di produzione. Tali figure professionali ogni giorno devono dare delle risposte a specifiche domande e prendere decisioni in base alla comprensione di situazioni intrinsecamente complesse. Cosa fare per migliorare la qualità? Quali variabili hanno un maggior impatto sulle caratteristiche finali? Come possono essere modificate per migliorare positivamente i risultati di conformità? L’analisi dei dati offre ai professionisti nei diversi ambiti lavorativi un valido strumento per il processo decisionale, per il controllo e monitoraggio efficace delle diverse fasi di produzione e di sviluppo e per la comprensione dei risultati relativi a scenari alternativi.
Negli ultimi 20 anni, le aziende sono state in grado di ridurre gli sprechi e la variabilità nei loro processi di produzione e di migliorare notevolmente la qualità e le rese del prodotto grazie all’utilizzo dei sistemi Lean e Six Sigma. Tuttavia, in alcuni settori dove i processi di trasformazione delle materie prime giocano un ruolo cruciale, ad esempio nel settore farmaceutico, alimentare e dell’industria chimica in generale, è consuetudine avere variabili di processo intrinsecamente complesse e a volte instabili anche dopo che sono state applicate le tecniche di miglioramento Lean Six Sigma.

Inoltre, nel processo di produzione industriale, i dati misurati sono acquisiti in grande quantità. I dati sono relativi alle materie prime, ai parametri di processo e alla qualità del prodotto finito. Le aziende fanno considerevoli investimenti per monitorare i processi e salvare questi dati in database o singoli file ma il loro utilizzo è limitato a qualche grafico relativo a due o massimo tre colonne dell’intero database. Le aziende hanno quindi la necessità di gestire efficientemente questi dati al fine di poter intervenire tempestivamente ed efficacemente nella risoluzione di nuove problematiche. Con le moderne tecniche di analisi dei dati è possibile acquisire una maggiore conoscenza sull’intero processo produttivo, utilizzando tutti i dati a disposizione e analizzando contemporaneamente tutte

le variabili collezionate. L’utilizzo dell’approccio “Data Driven Innovation” permette di risolvere problemi relativi ai processi di produzione identificando le variabili che più influenzano la qualità del prodotto e acquisendo conoscenze proattive che aiutano gli operatori a modificare le condizioni operative per evitare anomalie o la presenza di difetti nei prodotti finiti. Le metodologie di analisi dati applicate ai processi produttivi stanno emergendo solo ora, ma la loro efficacia è fondata su anni di ricerca matematica e applicazione scientifica. Possono essere uno strumento essenziale per realizzare miglioramenti nella qualità del prodotto finito e nelle performance del processo produttivo in termini di resa e diminuzione degli scarti di produzione, in particolare in qualsiasi ambiente di produzione in cui siano presenti una complessità e variabilità di processo molto evidenti. Le aziende che conoscono il loro processo produttivo e che con efficacia sono in grado di formulare valutazioni quantitative ed efficienti possono innovare e acquisire un forte vantaggio competitivo.

Durante il seminario saranno discusse le seguenti tematiche:

  •  “The Era of Data”: L’inizio della quarta rivoluzione industriale
  • “Data-Driven Innovation”: 4 steps per trasformare i dati in innovazione
  •  Confronto con i metodi di analisi statistica Six-Sigma
  • Presentazione del software open-source R, il più potente e diffuso software per l’analisi statistica.
  • Presentazione dei metodi di analisi statistica avanzata e di “Machine Learning”
  • Case studies

Partner: LOGO CONFINDUSTRIA PADOVA delegazione cittadella

Lecturer

lmspace-user-admin